23 Settembre 2020

Diciamo che in questo periodo il bicchiere che vedo è sempre mezzo vuoto e che non riesco a girarlo diversamente.

Per sincerità quindi, dico che:

Invidio quelle persone che riescono sempre a sollevarsi e che non sono melanconiche e tristi di carattere.

Invidio quelle persone sempre allegre, che il cielo le aiuta (battuta a parte).

Invidio quelle persone che sanno sempre dove andare, sicure di se e piene di risorse.

Invidio quelle persone a cui riesce tutto facile nella vita, che hanno fortune nel lavoro, nelle amicizie e magari anche nell’amore.

Invidio quelle persone che sanno sempre come porsi e che riescono ad ottenere con poche mosse l’apprezzamento ed i favori del prossimo

Invidio quelle persone che bastano a se stesse e che hanno la possibilità di dire di no, a volte.

Invidio quelle persone che non hanno bisogno di nulla, così nulla chiedono.

Invidio gli opportunisti, perchè sanno mettersi ovunque senza farsi tante domande

Invidio tutto e tutti ma soprattutto invidio chi non è come me, perchè non si ritrova a dover combattere ogni giorno per dover girare il famoso bicchiere ed andare avanti

16 Settembre 2020

Considerazioni:

la mia casella e-mail è intasata di corsi per star bene fisicamente e mentalmente…

corsi su come imparare a meditare

corsi sulla autostima

corsi su come prendere in mano la propria vita

corsi su come essere positivi

corsi su ogni cosa

ed allora mi faccio solamente due domande, semplici, semplici…

ma come è possibile che esistano così tanti ‘life coach’, o come vogliate chiamarli… cioè persone che improvvisamente diventano psicologi senza una laurea, maestri di vita e guru o santoni atti a propagandare spiritualità da tutti i pori o elisir di felice vita?

Domanda numero due: se loro stanno prendendo così piede… per loro intendono questi personaggi dotati di bacchetta magica, significa che c’e’ tanta richiesta e come mai le persone ne hanno cosi’ bisogno?

Io avrei bisogno di tutto come già sapete e come incita il titolo del mio blog, ma credo come me, tante altre persone.

Penso che tutti bene o male vogliamo le stesse cose, essere amati ed amare … tutto il resto è contorno e quindi perchè ci giriamo tutti intorno?

E perchè invece è sempre tutto così difficile?

Ce lo conferma anche Johnny lo zingaro, catturato ieri:

‘Volevo stare con lei, sono scappato ancora una volta per amore. Ho fatto una grossa fesseria, lo so’

Capite, solo questo serve e smuove ancora mari e monti e sarà sempre cosi’

Io mi auguro soltanto di trovarlo tutto questo amore, prima di tutto dentro di me

9 Settembre 2020

Odio le mamme prolisse e le riunioni inutili.

Non avevamo detto che con questo Covid avremmo imparato ad andare al nocciolo delle questioni?

Io non riesco a capire perchè l’essere umano si complica la vita.

Dobbiamo rientrare a scuola o meglio noi l’abbiamo già finita anni fa (per fortuna, non ci tornerei neanche morta !!) ma dobbiamo gestire i ns figli.

Quindi perchè non fare una bella scaletta fatti di tanti bei puntini dove si elencano le cose che devono portare ?

E perchè io non ho capito ancora (- 4 giorni) come li devo presentare il primo giorno?

Protocolli, leggi, decreti ma non si può semplificare?

Potrei solo concedere se proprio necessario un altro piccolo elenco dei comportamenti che devono tenere a scuola ma forse è inutile anche quello ….

non lo impareranno direttamente sulla loro pelle?

8 Settembre 2020

Se giudichi le persone, non avrai tempo per amarle (Madre Teresa di Calcutta)

Oggi come inizio prendo esempio da questa frase potente su cui avrei parecchio da dire e su cui mi si aprirebbe un mondo.

Arrivo da un pianeta dove non mi è stato insegnato ad amare le persone così come sono e proprio ora da persona adulta mi rendo conto di quanto sia grande lo scotto da pagare per questa mancanza.

Sono sempre stata abituata alle critiche e alla negatività e così per abitudine colgo solo gli aspetti negativi degli altri. Ogni lato del carattere dell’altra persona non mi va bene: quella è opportunista, quella è troppo chiaccherona, quell’altra troppo lamentosa e così via …

Le ho sentite queste frasi per una vita intera e ora non me le levo di dosso.

Ragiono così in automatico, senza farlo apposta.

Me ne rendo conto, ci combatto ma mi rovinano la vita lo stesso.

Sono dentro di me ed incidono sul fatto che io non sia mai contenta e che soffra di una sindrome che potrebbe essere definita ‘fobia sociale’

Sempre e perennemente attenta alle critiche ed ai giudizi degli altri.

Io stessa sono un giudice rigido e severo

Una frase come questa scritta sopra, però, mi ha fatto pensare e mi ha fatto mettere in discussione: che io mi stia perdendo l’aspetto positivo delle persone e per questo, non riesca a goder appieno della loro compagnia?

Ecco svelato una delle mie tante paranoie e neanche la peggiore.

Figuratevi il resto !!!!